Estrattore o centrifuga? Come scegliere la migliore soluzione per il tuo benessere quotidiano.

Anche se entrambe questi piccoli elettrodomestici all’apparenza servono alla stessa cosa il modo in cui lo fanno è completamente diverso e di conseguenza anche il risultato è differente.

Adesso andiamo a capire quali sono le differenze e quale prodotto tra estrattore o centrifuga è più adatto alle nostre esigenze.

Come funziona l’estrattore

L’estrattore è un elettrodomestico che tende a spremere la frutta o la verdura che mettiamo dentro. La sua peculiarità è quella di lavorare a bassi giri e tramite le coclee (due viti grandi a forma di spirale) schiacciano l’alimento estraendone il succo.

La velocità di un estrattore è di circa 60 giri al minuto, quindi la spremitura non genera calore mantenendo il più possibile intatte le proprietà organolettiche della frutta e verdura.

Come funziona la Centrifuga

La centrifuga non fa altro che centrifugare l’alimento. Grazie alla velocità delle sue lame che girano a 1500 giri (varia a seconda del modello) sminuzza la frutta e verdura separando il succo dalla parte solida. Grazie a questa forza che viene generata il succo viene espulso sui lati e fatto scendere nel bicchiere.

Grazie alla sua velocità i centrifugati risultano mediamente più liquidi degli estratti.

Tuttavia il gran numero di giri che occorrono per creare la giusta forza centrifuga scaldano l’alimento e quindi alterano le proprietà della frutta o verdura che stiamo utlizzando.

La differenza dei Succhi tra estrattore e centrifuga

La consistenza

Come detto prima mentre la centrifuga restituisce mediamente un succo più liquido l’estrattore tende a dare un succo più corposo, in questo caso sarà quindi il vostro gusto personale a farvi scegliere il migliore per voi.

La quantità di succo

L’estrattore a suo vantaggio ha l’aspetto economico, infatti questo elettrodomestico riesce mediamente a dare più succo, cosa che ne fa aumentare la corposità.

La qualità del succo

Tra centrifuga ed estrattore la differenza in termini di qualità è dovuta al calore che genera il meccanismo. L’estrattore che in inglese viene spesso definito cool juice (succo freddo) non scaldando l’alimento lascia invariate le sue proprietà.

La centrifuga con il suo alto numero di giri a causa dell’attrito genera calore e quindi tende ad alterare le proprietà dell’alimento.

Le differenze di prezzo tra estrattore e centrifuga

Questi due prodotti oltre alle grandi differenze che abbiamo visto differiscono molto anche nel prezzo. Mentre una buona centrifuga può essere acquistata dai 100 euro in su per un’estrattore ci occorre almeno il doppio per avere un prodotto di pari qualità.

Dalla loro uscita però anche gli estrattori stanno diventando più economici e quindi i prezzi si stanno livellando sempre di più, quindi la scelta dipende principalmente dal tuo gusto e attenzione per la qualità dei succhi.

Lascia un commento