Come scegliere l’asciugatrice

Domandarsi quali sono i fattori principali su come scegliere l’asciugatrice adatta alle proprie esigenze stai cominciando con il piede giusto. Scegliere un elettrodomestico in generale è molto importante perchè sono spesso costosi e hanno delle caratteristiche diverse tra loro da prendere in considerazione.

L’asciugatrice, che negli ultimi anni sta diventando sempre più popolare anche nel nostro paese è molto usata nei paesi nord europei dove in effetti il clima non è adatto ad asciugare il bucato e dove le tariffe energetiche spesso sono molto più convenienti. Anche da noi però durante l’inverno e se si abita in città si può rivelare un ottima alleata.

Quanto consuma l’asciugatrice

L’asciugatrice è uno degli elettrodomestici che consuma di più in termini di corrente elettrica, per questo dobbiamo utilizzare alcune accortezze al momento dell’acquisto per non dover poi arrivare al punto spiacevole di non utilizzarla mai perchè troppo dispendiosa. Investire su un modello più efficiente può essere spesso una soluzione vincente.

Il consumo dell’asciugatrice che varia da circa 1 kw a ciclo per i modelli in classe A+++ arriva anche a 5kw per un modello in classe B è uno dei fattori principali nella scelta anche perchè è un elettrodomestico che viene utilizzato molto spesso se diventa una nostra abitudine.

I sensori sono un grande alleato per il nostro consumo energetico. Le asciugatrici più moderne dispongono di sensori per riconoscere lo stato di asciugatura dei capi per far si che non ci siano sprechi energetici e il risultato sia quello desiderato nel programma scelto.

Asciugatrici a condensazione

Le asciugatrici a condensazione sono le più obsolete, infatti consumano di più. L’asciugatura a condensazione funziona semplicemente con un flusso d’aria e una resistenza elettrica. L’aria scaldata dalla resistenza elettrica asciuga il bucato. Questa è una tecnologia molto vecchia e quindi meno ottimizzata, infatti non troviamo sul mercato asciugatrici a condensazione di classe A.

Asciugatrici a pompa di calore

Le asciugatrici a pompa di calore funziona sfruttando la differenza di calore tra esterno e interno che viene scambiatra tramite un gas. Il funzionamento è quello dei condizionatori e permette un risparmio energetico notevole in bolletta.

La rumorosità

la rumorosità è un’altro fattore da tenere in considerazione sopratutto se installata vicino alla camera da letto. Questo perchè sempre in un’ottica di risparmio energetico spesso le tariffe orarie dell’energia sono più vantaggiose durante la notte.

La capacità

Come per tutti gli acquisti valutare bene la capacità che deve avere un’asciugatrice è fondamentale per l’utilizzo che ne verrà fatto. Se siamo dei single e abbiamo una lavatrice da 5 kg è inutile acquistare un’asciugatrice da 9kg, diversamente se siamo una famiglia numerosa e la nostra lavatrice è molto capiente anche un’asciugatrice capiente può essere utile. L’ideale in ogni caso è l’acquisto dell’asciugatrice che abbia la stessa capienza della vostra lavatrice.

Consigli per risparmiare

Acquistate un’asciugatrice con una classe energetica alta, vi ripagherete l’acquisto durante il suo utilizzo, utilizzate questo elettrodomestico durante la fascia oraria dove l’energia per voi è più conveniente o se avete un impianto fotovoltaico durante il suo picco di produzione così da sfruttare l’energia che producete voi.

Acquistate un prodotto smart, se avete confidenza con queste funzioni poter avere un elettrodomestico che comandate anche quando siete fuori casa può essere utile per tornare a casa ed avere il bucato pronto per essere stirato (se serve) e riposto.

Se vi piaccio i panni profumati scegliere un modello di asciugatrice che permette l’utilizzo essenze visto che il ciclo di asciugatura elimina tutti i profumi che l’ammorbidente da ai capi quando li lavate e stendete.

Lascia un commento